Basket: La Casa Culturale non smette pił di stupire: anche i fortissimi Templari devono alzare bandiera bianca! Adesso vola veramente!

notizia pubblica il 10/12/2016 - ultimo aggiornamento del 10/12/2016

CASA CULTURALE SAN MINIATO: Amerizzi 8, Baldini, Cecchini 8, Dei 14, Latini 4, Pancanti 6, Passaponti 6, Perrotta, Roscini 2, Taverni, Tinacci 1

La Casa Culturale riesce a realizzare una impresa che alla vigilia della sfida contro i forti e quotatissimi Templari Livorno sembrava assolutamente impossibile e impensabile. 

Grazie ad una prestazione maiuscola da parte di tutti i ragazzi di Coach Bartoli ed a quella che ormai rappresenta sicuramente la peculiarità principale della squadra, ossia la "presenza" difensiva per quaranta minuti, San Miniato è stata in grado, con indiscusso merito, di battere la formazione livornese, che, prima di questa giornata, viaggiava solitaria in testa alla classifica a punteggio pieno. Una vittoria sudatissima, arrivata dopo un match giocato con attenzione, determinazione e mentalità giusta da parte di ragazzi e staff che non sono scesi in campo sconfitti ma anzi, al contrario, hanno dato il massimo per ottenere un risultato non pronosticabile e per questo ancora più bella, considerando poi il livello degli avversari, imbattuti e plurivincitori di campionati nel corso delle stagioni passate e di conseguenza considerati i favoriti anche per quest'anno.

Parlando del match, dobbiamo senza dubbio sottolineare che si è trattato di una partita di pallacanestro,fisica ma sempre corretta da ambo le parti e "tirata" nel punteggio, dove la chiave di svolta è stata trovata da Tinacci & C., come anticipato, nella forte difesa a uomo; basti pensare che i Templari si presentavano al PalaToniolo come il migliore attacco in assoluto, con circa 68 punti di media a partita, ma la Casa Culturale ha deciso che questa media non andava ed ha "stoppato" Bechi e compagni a soli 43 punti! Naturalmente, oltre a difendere bene, è stato necessario trovare anche buone soluzioni offensive ed in questo frangente, malgrado le assenze pesanti di Vella e Maggiorelli, il play Cecchini, il solito shooter Dei, Pancanti, Passaponti ed Amerizzi, hanno fatto la loro parte in modo impeccabile, senza nulla togliere anche agli altri ragazzi scesi in campo chiaramente. Decisiva, infine, è stata la freddezza e la precisione dalla lunetta quando, negli ultimi minuti di gara, dopo un vantaggio di 8 lunghezze per San Miniato, i Templari si sono rifatti sotto sino al meno due e, proprio in questa fase, gli errori al tiro libero di Livorno e la precisione, dall'altra parte, dei giallo - rossi, ha fatto sì che la vittoria fosse finalmente definitiva e meritata!

Incontenibile, come immaginabile, la gioa e la soddisfazione a fine partita dei giocatori di casa e, soprattutto, di Coach Bartoli e del Vice Pardini, visibilmente "provati" dalla gara ma ripagati in tutto e per tutto!! Anche se può sembrare strano se pensiamo agli obiettivi di inizio stagione, la neo promossa Casa Culturale, si ritrova adesso a condividere la prima posizione in classifica proprio con una squadra del calibro dei Templari stessi, anche se hanno una partita in meno; miglior modo per affrontare la settimana di riposo non poteva davvero verificarsi, nemmeno nelle più rosee previsioni.

Alla luce di questi risultati, chissà che gli obiettivi stagionali possano cambiare... La cosa fondamentale è adesso quella di rimanere con i piedi per terra ed evitare di "sentirsi bravi", continuare ad allenarsi seriamente e dare sempre il 100% nel momento in cui si è chiamati a scendere in campo!!

Prossimo appuntamento dopo la giornata di riposo: Martedì 20 Dicembre, in trasferta, in casa dello Zavrano Basket Pisa

 
Copyright 2011 Casa Culturale s.c.r.l.
Piazza Pizzigoni, 5 - 56028 San Miniato Basso (PI)
sito realizzato da Navigalibero